InstaScience – La Scienza su Instagram

 

contest1

InstaScience – La Scienza su Instagram
Instagram è diventato uno standard e un social network molto utilizzato da milioni di utenti. Il potere delle immagini diventa virale. Ci siamo domandati: è possibile parlare di scienza grazie agli scatti di uno smartphone? Vi lanciamo perciò una sfida, in particolare in questo periodo storico dove parlare di scienza in maniera ampia e coinvolgente è assolutamente necessario, cercando di abbattere le barriere culturali che allontanano le persone dalla conoscenza scientifica. Ci proviamo con InstaScience – La Scienza su Instagram , un contest aperto a tutti, scienziati e non; un nuovo modo per parlare di scienza e stimolare la curiosità di chi vorrà seguire questa singolare gara a colpi di photoclick.

Scientificast.it è una associazione fondata nel 2011, che ha sede a Genova e svolge la sua attività prevalentemente sul web, mediante gli strumenti del podcasting e del blogging.

A chi è rivolto il concorso
Il contest è aperto a tutti coloro che possiedono uno smartphone e sono iscritti ad Instagram. Scienziati, ricercatori e persone comuni.

Tema
Nelle tue foto parlaci di scienza.
Sei uno scienziato? Un ricercatore? Uno studente universitario o un semplice appassionato di scienza? Mostra la tua passione con uno scatto che entrerà nella storia! Ti chiediamo di interpretare con uno scatto la tua passione per le scienze in generale. Servono immaginazione e passione per uno scatto significativo.
Pronti con i vostri smartphone?

Periodo
Il contest inizia il giorno giovedì 15/1/2015 e termina sabato 7/2/2015.

Come si partecipa
Carica le tue foto su Instagram, nel periodo sopra menzionato, citando sempre l’account Instagram di Scientificast: @scicast ed utilizzando l’hashtag #instascience15.
Ti chiediamo di NON utilizzare solo hashtag per descrivere il tuo scatto: scrivi un breve
testo, a noi interessano anche le persone e le loro idee. Non ci sono limiti al numero di foto che ogni utente può pubblicare su Instagram per partecipare al concorso.

Cosa e come fotografare

Non ti poniamo limiti o paletti, purché gli scatti siano inerenti ad una materia scientifica.
Ciò che conta per noi è l’originalità ed il senso artistico con i quali saprai cogliere il tema affidato.
Scatta le foto solo con lo smartphone o tablet e non con altri dispositivi.

Disclaimer
Partecipando al contest, gli autori delle foto confermano ed attestano che:
– Le foto caricate per il concorso sono effettivamente state scattate e create da loro stessi.
– Le foto non contengono materiale osceno, esplicitamente sessuale, violento, offensivo, pseudo-scientifico (omeopatia, teorie del complotto, ufologia, etc) o diffamatorio.
– Le foto non contengono materiale discriminante per sesso, etnia e religione.
– Gli autori hanno ottenuto il permesso di pubblicare foto dove compaiono altre persone dai
soggetti ivi ritratti.
– Le foto sono scattate in contesti nei quali è permesso effettuare registrazioni fotografiche e non è presente materiale sensibile o coperto da segreto industriale o militare.

La Giuria e gli organizzatori di InstaScience hanno il diritto di considerare nulle le foto che non siano conformi alle suddette regole e di non considerarle ai fini del concorso. Scientificast non si assume alcuna responsabilità in merito ad eventuali mancanze degli autori rispetto alle suddette regole, che dovessero portare ad azioni civili e/o penali nei confronti dell’autore.
Tutte le foto che partecipano al concorso sono di proprietà dell’autore ma potranno essere
utilizzate da Scientificast per fini promozionali.

Giuria
Emanuele Biggi – Fotografo naturalista e conduttore televisivo (GEO, RaiTre)
Paolo Bianchi – Presidente di Scientificast e podcaster.
Serena Giacomin – Fisico dell’atmosfera, autrice televisiva (Prometeo, ClassTV)

Criteri di valutazione
La valutazione delle 20 foto finaliste, selezionate democraticamente mediante il numero di like (esclusivamente su Instagram!) e conformi al disclaimer sopra riportato, sarà calibrata con un punteggio da 1 a 10 secondo parametri egualitari che coinvolgono:
– Viralità
– Attinenza al tema
– Originalità
– Racconto
– Tecnica

I premi
Verranno premiate le prime tre foto classificate rispetto ai parametri di giudizio elencati con buoni Amazon di diverso valore.

Concorso esente da Autorizzazione Ministeriale, ai sensi del DPR 26/10/2001, n. 430, Articolo 6.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Author: Paolo Bianchi

Classe 1983. Laureato in chimica all’università di Pavia, lavora in ambito industriale chimico come account manager e project leader. Tra i primi podcaster italiani nel 2006, ha fondato il podcast Scientificast ed è attuale presidente dell’associazione culturale omonima. Appassionato giocatore di ruolo e da tavolo e consumatore vorace di fantascienza.

Share This Post On
  • Beatrice Orsi

    Quante foto si possono caricare a persona?

    • Paolo Bianchi

      Non abbiamo dato un limite. Certo, contano i like in prima battuta (perché quelli determinano le 20 foto finaliste) e in fase finale ovviamente verranno valutati i parametri indicati. Quindi non è tanto la quantità ma la qualità del soggetto che fa la differenza sul lungo periodo.

  • Ilaria

    Ciao! Le foto devono essere scattate da uno smartphone necessariamente nel periodo indicato (15.01-7.02) o è possibile pubblicare uno scatto passato?
    Grazie !

    • Paolo Bianchi

      Le foto possono anche essere scattate nel passato ma devono essere pubblicate sul profilo dal 15.1.
      Non vale, come qualcuno ha già fatto fuori dalle date indicate, aggiugnere un tag a foto pubblicate in precedenza perché in questo modo si partirebe da una base di like superiore e quindi scorretta ai fini del contest.

      • Ilaria

        Chiarissimo, grazie!

  • Antonella

    Nella didascalia, oltre all’hashtag #instascience15, posso mettere qualsiasi altro hashtag? Es:#picoftheday #instagood #instapic ecc.

    • Paolo Bianchi

      E’ un uso abbastanza comune di Instagram. Direi quindi di sì, anche perché ogni foto ha così accesso ad una comunità più vasta.

      • Antonella

        Grazie! 🙂

  • pongo1971

    Ciao,sai gia’dire quando usciranno i risultati?

  • Ciao a tutti! Se erano 20 le foto finaliste, solo sulla base dei likes, e se non bisognava descrivere le foto solo con hashtag come mai la mia non è passata? Ne aveva 39. In più, come mai hanno vinto foto che non erano commentate o comunque i commenti non descrivevano la vita dedicata alla scienza? Per l’amor del cielo, mi è piaciuto partecipare e lo rifarei ma alcuni aspetti non quadrano e non sono coerenti col regolamento.

    • Paolo Bianchi

      La tua foto è passata alla seconda fase, aveva 34 like al momento del blocco conteggio ed è passata al 20mo posto in fase 2. La foto prima classificata era molto ben commentata, così come le altre due. Non riesco a comprendere la polemica. Se ci permetti un commento, questo concorso serve per far conoscere e apprezzare il fascino della scienza al pubblico. Ok, sta volta non hai vinto il piccolo premio in palio, ma, magari, qualcuno guardando anche le tue foto si appassionerà di più alla scienza. Speriamo che questa possa essere la cosa più importante per i partecipanti.

    • Paolo Bianchi

      Aggiungo che probabilmente c’è stato qualche errore di Instagram che ha determinato alcuni problemi in fase 1. L’algoritmo può decidere arbitrariamente di cancellare una tua foto dallo stream ed è una cosa che NON possiamo controllare. Avere una foto in finale comunque mi sembrerebbe già una gran cosa. Il regolamento non è perfetto, ad ogni modo ci impegneremo il prossimo anno per migliorarlo ed aggirare i limiti di Instagram.