Anche quest’anno il 29 settembre torna la Notte Europea Dei Ricercatori, la manifestazione di divulgazione scientifica che coinvolge più di 300 città europee. L’Italia, come sempre dal 2006, non poteva mancare, e partecipa con iniziative sparse per tutta la penisola.

Cominciamo in questo articolo a esplorare le iniziative in programma, iniziamo da Made In Science.

Made in Science è l’evento della Notte Europea dei Ricercatori che coinvolge il maggior numero di città. Un evento che da nord a sud si ferma in più di 20 città nella penisola per iniziative che iniziano già il 23 settembre, che culminano nella notte del 29.

A Milano Made in Science è di casa al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia. Tra eventi che riguardano la radioattività e la fisica delle particelle. C’è anche EU Corner in cui potrete scoprire come l’Unione Europea aiuta la ricerca.

A Pavia gli eventi iniziano già dal lunedì 25, in particolare martedì 26 andrà in scena il terzo episodio di CSI Pavia, uno spettacolo in cui scienza e poliziesco si mischiano. Domenica 30 sarà possibile, inoltre, visitare il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, uno dei pochi al mondo che cura i tumori con un fascio di ioni carbonio (ne avevamo già parlato qui)

Cosa combinano i fisici di Trieste nei loro laboratori? Scopritelo nel pomeriggio del 29 settembre con “L’infinitamente piccolo”, che vi farà visitare il “corridoio delle particelle del dipartimento. Poi alle 20 inizia la “Quantum Night”.

Se vi incuriosiscono gli animali, fate un salto a Parma. Gli eventi della città sono dedicati sia ad alcuni amici a quattro zampe, come “Il cavallo, fuori e dentro”, oppure se siete interessati a compagni un po’ meno convenzionali non perdetevi “Che strano, possiamo tenerlo?”

Ferrara coinvolge grandi e piccini in laboratori educativi con “Fisici senza frontiere”, in cui potrete scoprire sperimentalmente il suono, la luce, il magnetismo e tutto ciò di cui si occupa la fisica.

Tra le conferenze che si terranno a Viterbo durante la settimana che precede la notte, una delle più attuali ci sono “Capire i cambiamenti climatici” e “Migrazioni in Italia: inclusione e sviluppo”.
La capitale fa le cose in grande. Sono innumerevoli gli eventi organizzati a Roma, tra questi vi segnaliamo: “Viaggi nella ricerca”, dove si affrontano temi anche di economia e sociologia, e “Un pianeta vivo: viaggio all’interno della Terra”.

Anche a Frascati ci sono eventi per tutta la settimana, fino anche al 30. Se siete appassionati di tecnologia e Internet, il 29 non perdetevi “Internet 4 kids”, per i più piccoli, e “Inside the net”, rivolto ai più grandi.

Se volete unire cartoni animati e scienza, correte a prenotare un posto al teatro comunale di Cave per lo spettacolo interattivo “Gente di Cartoonia, Speciale Scienza”.

Per staccare i piedi da terra, invece, recatevi all’Osservatorio Astronomico di Gorga dove potrete visitare il museo, ma anche sentire parlare di asteroidi e dell’esplorazione spaziale.

Il Palazzo della Provincia di Frosinone si tinge di rosa per il progetto “Donne in Gioco”.

A Cassino la mattina del 29 si gioca con la scienza con “Piccola Scienza Facile” e “Piccoli esperimenti di Termodinamica”.

La Notte dei Ricercatori attraversa il mare e approda anche in Sardegna: a Sassari con laboratori e seminari in Piazza Castello, a Cagliari con “La magia della chimica” e a Carbonia con lo show “La scatola di Einstein” e la visita agli impianti Sotacarbo. Per conoscere i ricercatori di Monserrato potete andarli a visitare nei loro laboratori oppure ai vari gazebo in università.

Alla Reggia di Caserta l’Università Seconda di Napoli porta gli spettri. Non parliamo di fantasmi, ma delle applicazioni della tecnica della spettroscopia. A Napoli potrete trovare i ricercatori della Sezione INFN di Napoli, del Dipartimento di Fisica E. Pancini dell’Università Federico II e dell’istituto SPIN del CNR presso la stazione della metropolitana “Municipio” dalle 16:00 alle 22:30. Inoltre, una serie di esperimenti di fisica interattivi saranno presentati dai PONYS (Physics and Optics Naples Young Students).

Siete pronti a seguire il bianconiglio fino a… Bari? Vi porterà a seguire i laboratori e i giochi di “Alice nel paese delle meraviglie dei materiali”.

A Lecce potrete trovare la fisica su misura per voi con l’evento “Dalla scala subatomica alla scala intergalattica”

La notte del 29 a Isnello saranno tutti con il naso all’insù per gli eventi astronomici organizzati al GAL Hassin.

Curiose fusioni avvengono in Sicilia. Scienza e musica si uniscono a Cosenza la sera del 28 nell’evento “Suonare a distanza sul filo della fibra ottica”, mentre Palermo mescola arte diritto ed economia.

A Catania, infine, potrete scoprire una delle nuove frontiere dell’osservazione astronomica: le onde gravitazionali.

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
Twitter
YouTube
Instagram
SOCIALICON