Indizi di quinta forza (e materia oscura)?

Tasselli di un puzzle. O forse  tasselli di puzzle diversi. O più probabilmente due tasselli, un biscotto e un lego. Questo è lo stato della fisica fondamentale in questi ultimi anni. I pezzi principali sul tavolo sono:

 

  1. Materia Oscura Tutti cercano – con disperazione crescente – la materia oscura, che costituisce il 23% della massa dell’universo. È quasi un secolo che ne è nota l’esistenza dal movimento delle galassie e degli ammassi di galassie, ma fino a ora tutti gli esperimenti costruiti per rivelarla non ne hanno trovato traccia.

Che mondo sarebbe senza i mitocondri?

Un recente studio su Current Biology, citato anche nella recente puntata 106 del nostro podcast, ha individuato un organismo eucariote, il protista Monocercomonoides, privo di mitocondri.

Ma prima di parlare della scoperta, meglio fare un rapido ripasso su che cos’è un mitocondrio. E’ un organello fondamentale presente in tutte le nostre cellule, spesso rappresentato a forma di “fagiolo” con delle creste interne.

Affari di Monty, Affari di Bayes, Affari Tuoi

Cosa preferireste vincere: una capra o una bella macchina sportiva? Ipotizziamo che facciate la scelta più banale e scegliate la macchina. Per avere il vostro premio non dovete avere grandi doti o conoscenze, dovete semplicemente scegliere fra tre porte: dietro una di queste c’è il vostro tanto desiderato bolide, dietro alle altre due una capra. Questa situazione assomiglia molto a quella di un  quiz televisivo molto popolare negli Stati Uniti a partire dagli anni Sessanta, conosciuto nella versione originale con il nome “Let’s make a deal” e condotto da Monty Hall.

Vita ed energia – Scientificast #106

Paolo e Simone vi omaggiano della consueta dose settimanale di scienza e buonumore.

Endosimbionte, mitocondri e biologia cellulare
Un salto indietro nel tempo di 4 miliardi di anni all’origine della vita, per osservare come dalle prime cellule semplicissime siamo passati a sistemi complessi e cellule eucariote; la chiave di volta sembra essere stato il mitocondrio, probabilmente un batterio inglobato nella struttura cellulare con importantissime funzioni.

Vaccini, disinformazione e colpe della TV pubblica – parte II
Non si placa la polemica: il programma Virus di Rai 2 è stato chiuso ma non per la questione vaccini. Noi commentiamo le recenti dichiarazioni del conduttore e cerchiamo di ragionare sul limite tra libertà di espressioen e diritto di scemenza.

Esopianeti e macchie solari
Luca Perri (INAF, Osservatorio di Brera, Milano) ci ha raggiunto in studio e a lui abbiamo fatto qualche domanda sul recente annuncio di NASA in merito all’identificazione di 1284 pianeti extrasolari; abbiamo poi approfondito la recente apparizione di una macchia solare sulla superificie della nostra stella: motivi ed implicazioni.

In copertina: la macchia solare AR1254 fotografata dagli amici dell’Osservatorio del Righi, Genova

>> SCARICA LA PUNTATA 106 <<

Ti piace questo post? Su scientificast.it puoi leggerne molti altri e scaricare inoltre un podcast settimanale. Se ti va, puoi supportare le nostre attività su Patreon!
tumblr_inline_niul8eKBjw1qg36k6

Quanto è universale una costante universale?

Ai tempi di Newton, pensare la teoria della gravitazione universale deve essere stato uno sforzo di immaginazione incredibile: in una sola volta, un uomo ammetteva l’esistenza di una forza a distanza e di una legge che valesse non solo sulla Terra, ma anche tra corpi celesti. In più, non avendo la matematica per fare dei conti, con questa nuova teoria, ha anche inventato il calcolo differenziale. Tutto per una mela caduta in testa.

L’equazione alla base della gravitazione newtoniana è abbastanza semplice: ci sono le masse dei corpi che si attraggono, la distanza tra loro e una costante, che chiamiamo appunto costante di gravitazione universale. Noi però l’abbiamo misurata solo sulla Terra, o nel nostro sistema solare, e solo per pochi secoli, mentre l’Universo ha miliardi di anni: cosa ci garantisce sia davvero universale, cioè che valga in ogni luogo dell’Universo e in ogni istante della sua storia?

Boom di tumori?

“Boom di tumori! Ormai il cancro viene a chiunque e a nulla serve seguire le indicazioni degli studi scientifici che ci invitano a non mangiare alcuni cibi, evitare certe bevande, seguire determinati comportamenti.”

Frasi del genere si trovano spesso in rete. Non so se a scriverle siano quei famosi medici laureati su Google, ma queste idee iniziano a radicarsi in alcune persone, lasciandomi sempre più basita man mano che adducono motivazioni a sostegno della loro tesi:

Influenza, mutazioni e vaccini

Il periodo influenzale è ormai giunto al termine, ma l’influenza, come sempre, il prossimo anno tornerà e il vaccino somministrato quest’anno non sarà più efficace.

Il virus che causa l’influenza non è uno solo, ma ne esistono diversi sottotipi: ecco a cosa ci riferiamo quando sentiamo parlare di H1N1, H3N2 o dei virus aviari H5N1 e H7N9, nomi non dati a caso, ma basati sulle varianti delle due proteine di superficie: H, che è l’emoagglutinina (hemoagglutinin in inglese), e N, che è la neuroaminidasi.

Pint of Science, Vaccini e Polizia Scientifica – Scientificast #105

Nuova puntata del podcast scientifico più amato dello stivale, in studio i conduttori Paolo Bianchi e Simone Angioni.

Pint of Science, edizione 2016
Insieme ad Ilaria Zanardi approfondiamo i temi e i talk che ci aspettano in questa edizione 2016 di Pint of Science, festival scientifico mondiale del quale Scientificast è partner ufficiale. Tra scienze della vita, informatica, statistica e fisica teorica, i temi sono davvero tanti in molti pub d’Italia e potrete ascoltare questi splendidi ricercatori e divulgatori dal 23 al 25 Maggio secondo il programma che trovate sul sito ufficiale di Pint of Science Italia.

Vaccini, disinformazione e colpe della TV pubblica
Si è creato ancora molto dibattito ed indignazione nei confronti di un noto personaggio della TV che, senza esperienza, ha straparlato di vaccini e rischi correlati senza un adeguato contradditorio sulla TV pubblica. E noi ci domandiamo, non è il caso di prendersela con la RAI invece di dare spazio al personaggio dando ulteriore dimostrazione della regola del gibbone?

Polizia scientifica ed antropologia forense
Ospite di questa puntata il Prof.Andrea Borrini della Liverpool John Moores University, antropologo forense, perito ed esperto delle tecniche e delle metodologie utilizzate nelle indagini di polizia scientifica.

>> SCARICA LA PUNTATA 105 <<

Ti piace questo post? Su scientificast.it puoi leggerne molti altri e scaricare inoltre un podcast settimanale. Se ti va, puoi supportare le nostre attività su Patreon!
tumblr_inline_niul8eKBjw1qg36k6

C’è nessuno là fuori?

La NASA ha recentemente annunciato l’identificazione di oltre mille pianeti al di fuori del sistema solare: la velocità con cui nuovi pianeti vengono scoperti è in aumento vertiginoso e, nel contempo, aumenta il numero di quelli con dimensioni simili a quelle della Terra e situati a una distanza dalla loro stella tale da permettere la presenza di acqua liquida in superficie. Alcuni di questi hanno anche comportamenti davvero strani: questa branca dell’astronomia è, in effetti, all’inizio, e ci aspettiamo un sacco di cose nuove e particolari… Si ripropone dunque la domanda: c’è qualcun altro là fuori o siamo soli nell’Universo?

Dalla cronaca alla matematica: il caso dell’infermiera killer

Tra i fatti di cronaca italiani che hanno avuto più risonanza nelle scorse settimane spicca il caso dell’infermiera “killer” di Piombino (LI), accusata in prima istanza di aver ucciso 13 pazienti tramite iniezioni di eparina. Un caso simile, recentemente chiuso con una condanna all’ergastolo, si scoprì nel 2014 a Lugo (RA) dove l’infermiera Daniela Poggiali uccideva i suoi pazienti tramite iniezioni di potassio.

Nel caso di Fausta Bonino, l’infermiera livornese, ci sono stati recenti dietro front legati a questioni giudiziarie. Nello specifico, sembrerebbe che le telefonate usate dagli inquirenti come prove contro l’infermiera siano state trascritte male, associando frasi e parole alle persone sbagliate. Le indagini sono ancora in corso e auspichiamo che si faccia presto chiarezza sulla verità. Tuttavia è interessante richiamare un altro caso simile dove al posto delle intercettazioni a rivelarsi fondamentale fu la matematica.